Skip to content

Premio Letterario Tropea

Increase font size Decrease font size Default font size    Default color brown color green color red color blue color

NEWS

Regolamento 2014 PREMIO CITTA’ DI TROPEA “Una regione per leggere”   REGOLAMENTO VIII edizione - 2014   Bandito dall’Associazione culturale “Accademia degli Affaticati - Tropea”   Premiazione il 26-27 luglio 2014 a Tropea   1. L’Associazione culturale “Accademia degli Affaticati di Tropea” bandisce il “Premio Letterario Città di Tropea - Una regione per leggere” VIII edizione, da assegnare ad un’opera di narrativa (fiction) in lingua italiana, pubblicata tra l’1 gennaio 2013 e il 28 febbraio 2014 sia in versione cartacea sia digitale.   2. Possono concorrere al Premio, previa regolare iscrizione da parte dell’editore (non dell’autore), le opere di narrativa pubblicate in versione cartacea e digitale nel periodo compreso fra l’1 gennaio 2013 ed il 28 febbraio 2014 e regolarmente in commercio, i cui autori risultino viventi alla data d’iscrizione. Possono essere iscritte al Premio anche opere che abbiano ricevuto altri premi o che siano di autori già premiati in altri premi. Non possono partecipare al Premio Tropea gli autori che sono risultati vincitori nelle scorse edizioni dello stesso. Se l’opera è stata pubblicata con uno pseudonimo, è necessaria una dichiarazione scritta in cui sia indicato il nome ed i dati anagrafici dell’autore.   3. L’associazione, sentiti i membri, entro il 31 gennaio 2014, nomina di sua scelta un Comitato tecnico-scientifico, formato in tutto da dodici elementi individuati tra le figure del mondo culturale e presieduto da un esperto di editoria di fama nazionale. Nel comitato l’associazione sarà rappresentata da quattro esponenti (presidente, vice presidente, segretario e un socio designato dall’assemblea). Il Comitato tecnico-scientifico ed il suo Presidente hanno un mandato annuale rinnovabile.   Modalità di partecipazione 4. Ogni componente del Comitato tecnico-scientifico è tenuto a segnalare alla Segreteria del Premio, entro il 20 marzo 2014 due titoli di opere con le caratteristiche di cui al punto 2 che ritenga meritevoli di concorrere al Premio. Saranno ammesse alle selezione le sole opere segnalate dal Comitato tecnico-scientifico.   5. La Segreteria del Premio entro il 25 marzo 2014 comunicherà ai rispettivi editori le opere segnalate dal Comitato. Gli autori o gli editori che non volessero partecipare al Premio devono esplicitamente dichiararlo per iscritto alla Segreteria del Premio entro e non oltre il 31 marzo 2014.   6. L’editore interessato a partecipare entro e non oltre il 5 aprile 2014 dovrà inviare in digitale (documento in ms word compilato in ogni sua parte) e in allegato la scheda di partecipazione (scaricabile qui) al seguente indirizzo mail: info@meligranaeditore.com o in cartaceo (documento in ms word compilato in ogni parte) tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo: Meligrana Editore, Via della Vittoria 14, 89861 TROPEA (VV). La compilazione e l’invio della scheda di partecipazione prevedono per l’editore l’accettazione del seguente Regolamento in ogni suo punto, in particolar modo, l’invio e le condizioni economiche d’acquisto delle copie esclusivamente in formato digitale (ebook) per la Giuria Popolare e la partecipazione obbligatoria dell’autore finalista alle serate di premiazione del Premio (26 e 27 luglio 2014).   7. La segreteria, vagliata la regolarità dell’iscrizione, chiederà all’editore di spedire entro e non oltre il 10 aprile 2014 tredici copie per ogni opera regolarmente iscritta al Premio, sia in formato cartaceo sia in formato digitale (formato pdf), direttamente ai singoli componenti del Comitato tecnico scientifico (una copia a componente più una copia all’associazione “Accademia degli Affaticati di Tropea”) agli indirizzi e con le modalità che verranno comunicate via mail insieme alla richiesta ufficiale. Le copie vanno dunque inviate a titolo gratuito e non verranno restituite in nessun caso. La Segreteria del Premio, una volta chiuse le iscrizioni, comunicherà agli editori interessati l'Elenco completo delle opere iscritte al Premio.   8. Il Comitato tecnico-scientifico, dopo aver letto i libri, si riunirà per procedere alla selezione di una terna di finalisti. Prima di procedere alla votazione, verifica l’ammissibilità delle stesse al Premio sulla base del presente Regolamento; tale giudizio è insindacabile. La seduta di selezione è pubblica, avrà luogo in Tropea entro il 31 maggio 2014 e si svolgerà secondo le modalità qui di seguito indicate:   a) Tutti i componenti del Comitato tecnico-scientifico, compreso il Presidente, presentano con singoli interventi una delle opere dell'Elenco. Quindi si passa all’individuazione, previa votazione palese, delle tre opere finaliste. Ciascuno dei membri del Comitato presenti alla riunione esprime pubblicamente due preferenze riguardanti altrettanti titoli presenti nell'Elenco. Vengono quindi prescelte le tre opere che ottengono il maggior numero di voti. Nel caso di un ex aequo, che porti più di tre opere a ottenere i voti necessari ad entrare nella terna dei finalisti, si pongono a ballottaggio le opere con il punteggio più basso. Ciascuno dei Giurati esprime allora una preferenza. Viene quindi prescelta l'opera che ottiene il maggior numero di voti. Nel caso in cui solo due opere riescano ad ottenere un numero sufficiente di suffragi, i componenti del Comitato tornano a votare gli altri libri presenti nell’Elenco, esprimendo un singolo voto a testa, anche per successive votazioni. Viene quindi prescelta l'opera che ottiene il maggior numero di voti. Il giudizio della Giuria è insindacabile.   9. L’associazione, sentiti i membri, entro il 31 maggio 2014, nomina inoltre una Giuria Popolare, composta da ciascuno dei Sindaci dei 409 Comuni della Calabria, o da un delegato dal Sindaco designato, 25 (venticinque) persone di estrazione diversa a cui si aggiungeranno, di diritto, gli altri 16 (sedici) soci fondatori dell’Accademia degli Affaticati per un totale di 450 componenti.   Invio 10. Entro 7 (sette) giorni dalla scelta della terna, la Segreteria del Premio comunicherà ufficialmente agli editori l’avvenuta selezione dei loro libri tra i finalisti. Ogni editore, dopo aver comunicato ufficialmente alla Segreteria la modalità scelta per l’invio tra quelle sotto riportate, entro 7 (sette) giorni dalla comunicazione ufficiale dovrà provvedere, da sé o tramite l’impiego dello store www.ultimabooks.it, ad inviare 451 (quattrocentocinquantuno) ebook, uno per ciascun membro della Giuria Popolare + uno per la Segreteria del Premio, nelle seguenti modalità:   a)     Invio diretto del file (formato pdf) privo di qualsiasi DRM ad ogni membro della Giuria Popolare. La segreteria in tal caso fornirà l’elenco completo delle mail, il nominativo del giurato, la sua carica e il comune di riferimento*. L’editore dovrà: 1) inserire nel colophon necessariamente un testo riguardante il Premio, indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale; 2) inviare la mail, contenente in allegato l’ebook, a ciascun giurato; 3) verificare la correttezza dell’operazione, quando possibile, con le opzioni di “conferma recapito” e “conferma lettura”; 4) inserire come testo e-mail solo ed esclusivamente il testo indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale. Nel caso in cui l’editore o la Segreteria verifichino un mancato recapito ad uno o più componenti della Giuria Popolare, per qualsivoglia motivo, l’editore, dopo aver ricevuto dalla Segreteria la conferma degli indirizzi mail, dovrà inviare le nuove e-mail contenenti l’ebook fintanto che il file non arrivi al destinatario entro comunque un limite massimo di 15 (quindici) giorni dalla prima spedizione. b)   Invio diretto del file (formato epub/pdf) con SOCIAL DRM ad ogni membro della Giuria Popolare. La segreteria in tal caso fornirà (anche affinché siano inseriti nel colophon dell’ebook, come da procedura SOCIAL DRM) l’elenco completo delle mail, il nominativo del giurato, la sua carica e il comune di riferimento*. L’editore dovrà: 1) inserire nel colophon necessariamente un testo riguardante il Premio, indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale; 2) inviare la mail, contenente in allegato l’ebook, a ciascun giurato; 3) verificare la correttezza dell’operazione, quando possibile, con le opzioni di “conferma recapito” e “conferma lettura”; 4) inserire come testo e-mail solo ed esclusivamente il testo indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale. Nel caso in cui l’editore o la Segreteria verifichino un mancato recapito ad uno o più componenti della Giuria Popolare, per qualsivoglia motivo, l’editore, dopo aver ricevuto dalla Segreteria la conferma degli indirizzi mail, dovrà inviare le nuove e-mail contenenti l’ebook fintanto che il file non arrivi al destinatario entro comunque un limite massimo di 15 (quindici) giorni dalla prima spedizione. c)   Invio diretto del file (formato epub/pdf) con SOCIAL DRM ad ogni membro della Giuria Popolare tramite l’impiego dello store www.ultimabooks.it, qualora l’ebook in questione sia già in vendita presso lo stesso. In tal caso l'editore è tenuto ad informare la propria piattaforma di distribuzione delle condizioni di vendita particolari di cui sotto e ad autorizzare la vendita. La segreteria in tal caso fornirà l’elenco completo delle mail, il nominativo del giurato, la sua carica e il comune di riferimento direttamente allo store www.ultimabooks.it(anche affinché siano inseriti nel colophon dell’ebook come da procedura SOCIAL DRM). In tal caso sarà la stessa www.ultimabooks.it a inviare gli ebook ai Giurati come concordato con la Segreteria del Premio. d)  Invio diretto del file (formato epub/pdf) con ADOBE DRM ad ogni membro della Giuria Popolare. La segreteria in tal caso fornirà all’editore l’elenco completo delle mail, il nominativo del giurato, la sua carica e il comune di riferimento*. L’editore dovrà: 1) inserire nel colophon necessariamente un testo riguardante il Premio, indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale; 2) inviare la mail, contenente in allegato l’ebook, a ciascun giurato; 3) verificare la correttezza dell’operazione, quando possibile, con le opzioni di “conferma recapito” e “conferma lettura”; 4) inserire come testo e-mail solo ed esclusivamente il testo indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale. Nel caso in cui l’editore o la Segreteria verifichino un mancato recapito ad uno o più componenti della Giuria Popolare, per qualsivoglia motivo, l’editore, dopo aver ricevuto dalla Segreteria la conferma degli indirizzi mail, dovrà inviare le nuove e-mail contenenti l’ebook fintanto che il file non arrivi al destinatario entro comunque un limite massimo di 15 (quindici) giorni dalla prima spedizione. e)   Invio del file (formato epub/pdf) con ADOBE DRM ad ogni membro della Giuria Popolare tramite l’impiego dello store www.ultimabooks.it, qualora l’ebook in questione sia già in vendita presso lo stesso. In tal caso l'editore è tenuto ad informare la propria piattaforma di distribuzione delle condizioni di vendita particolari di cui sotto e ad autorizzare la vendita. La segreteria in tal caso fornirà l’elenco completo delle mail, il nominativo del giurato, la sua carica e il comune di riferimento direttamente allo store www.ultimabooks.it. In tal caso sarà la stessa www.ultimabooks.it a inviare gli ebook ai Giurati come concordato con la Segreteria del Premio.   Condizioni economiche d’acquisto 11. L’editore, che ha regolarmente iscritto l’opera, che ha così accettato il seguente Regolamento e il cui testo sia stato scelto tra i finalisti, concede di vendere (sia nel caso di vendita diretta sia nel caso venga utilizzata lo store www.ultimabooks.it) alla Segreteria del Premio ciascuno dei 451 ebook ad un prezzo massimo di 2,99 € (due euro e novantanove centesimi) IVA inclusa. Tale cifra non può essere oggetto di trattativa. Nel caso in cui il prezzo dell’ebook sia inferiore, verrà preso come prezzo di riferimento il prezzo dell’ebook alla data riportata nella Scheda d’iscrizione. Gli ebook dovranno essere fatturati dall’editore a 90 giorni fine mese all’anagrafica fornita nella comunicazione ufficiale. Nel caso in cui l’editore abbia scelto le modalità d’invio c o e dovrà fatturare gli ebook alla propria piattaforma di distribuzione secondo le quote con essa vigenti e considerando un prezzo di copertina di riferimento al cliente finale di 2,99 € come da seguente Regolamento.   Votazione 12. Le tre opere prescelte vengono quindi sottoposte al giudizio della Giuria popolare. Ognuno dei 450 giudici, dopo aver letto i testi, esprime un’unica preferenza, con l’indicazione del titolo e dell’autore prescelto, su apposita scheda, in forma scritta, secondo le modalità indicate dalla Segreteria, facendo pervenire la preferenza alla Segreteria del Premio entro il 15 luglio 2014. Entro il 20 luglio 2014 la Segreteria si riserva di scrutinare i voti attribuiti ad ogni singolo titolo. Il voto rimarrà segreto sino alla proclamazione ufficiale del 26 luglio 2014.   Premi 13. La consegna dei premi avverrà a Tropea in una pubblica manifestazione che si terrà nei giorni 26 e 27 luglio 2014. I premi devono essere ritirati personalmente dai vincitori i quali sono tenuti a presenziare a tutt’e tre le serate: in caso contrario non saranno assegnati. Se un autore prescelto nella seduta di selezione si ritira ufficialmente prima della manifestazione conclusiva o non parteciperà alla stessa non avrà diritto ad alcun premio né al denaro. La presenza nella terna dei finalisti del Premio Città di Tropea comporta la partecipazione agli eventi organizzati dal Premio in occasione delle celebrazioni conclusive, nonché la disponibilità ad intervenire ad altre iniziative collaterali organizzate dall’Associazione “Accademia degli Affaticati”. Agli autori di ciascuna delle tre opere prescelte verrà consegnato, nel corso della manifestazione conclusiva, un premio in denaro del valore di 5.000,00 (cinquemila) euro. L’opera che ottiene il maggior numero di voti dalla Giuria popolare (450 giurati) viene proclamata vincitrice del “Premio Città di Tropea - Una regione per leggere 2014”, e la relativa dicitura deve essere riportata su un’apposita fascetta da realizzarsi, a cura dell’Editore, secondo le modalità indicate direttamente dalla Segreteria del Premio. All’opera vincitrice viene attribuito un ulteriore premio in denaro del valore di 5.000,00 (cinquemila) euro. In caso di parità fra due o più opere il premio aggiuntivo viene suddiviso in parti uguali.   * I dati forniti, cioè quelli riguardanti i componenti della Giuria Popolare, devono essere trattati come da art. 13 della legge 196/2003, fatti salvi e impregiudicati i diritti riconosciuti nell’art. 7 della legge 196/2003, e, nello specifico, non potranno essere trattati liberamente né acquisiti per uso commerciale proprio in quanto non vi è stato alcun consenso specifico da parte dei Giurati.    

VARATA L’OTTAVA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO TROPEA Con la pubblicazione del Regolamento 2014 sul sito www.premioletterariotropea.org è partita l’ottava edizione del “Premio Tropea Letterario Nazionale”, che per il terzo anno si svolge nel contesto del “TropeaFestival Leggere&Scrivere”. Concluso il ciclo dei primi sette anni, l’Associazione culturale “Accademia degli Affaticati”, titolare dell’evento, ha proceduto ad un rinnovamento del Comitato tecnico-scientifico. La presidenza è stata affidata a Gian Arturo Ferrari, presidente del Centro per il Libro e la Promozione della lettura del Consiglio dei Ministri. Ferrari succede a Isabella Bossi Fedrigotti, il cui prestigio e il cui rigore hanno assicurato al Premio Tropea, nel breve volgere di sette anni, un successo riconosciuto anche all’estero. Della giuria di esperti fanno parte quest’anno quattro dei soci fondatori dell’Accademia degli Affaticati (col presidente Pasqualino Pandullo, Antonio Pugliese, Pasquale D’Agostino e Giuseppe Meligrana). Gli altri componenti del comitato tecnico-scientifico sono: Gilberto Floriani, direttore del Sistema Bibliotecario Vibonese; Pierfranco Bruni, scrittore e vice presidente del Sindacato Libero Scrittori Italiani; Vito Teti, antropologo; Mimmo Gangemi, scrittore; Lionella Morano, presidente della Fondazione “Antonio Liotti”; Piero Violante, scrittore, giornalista. Il nome del dodicesimo componente sarà comunicato a breve. Per l’edizione 2014, il Premio Tropea ritroverà la sua collocazione nel periodo estivo e si svolgerà nelle serate del 26 e 27 luglio presso il Teatro del Porto di Tropea. L’appuntamento per la selezione della terna dei finalisti è fissato per domenica 4 maggio, alle ore 10, presso la Sala del Museo Diocesano di Tropea. A decretare il vincitore assoluto, saranno tutti e 409 i sindaci calabresi, affiancati da una giuria popolare formata, anche, da studenti. Il “Tropea” è il primo Premio letterario ad essere veicolato in formato e-book.

L'Accademia degli Affaticati ha rinnovato le proprie cariche sociali L'associazione culturale "Accademia degli Affaticati", riunitasi in assemblea il 24 novembre 2013, ha rinnovato le proprie cariche sociali. All’unanimità è stato rieletto presidente Pasqualino Pandullo, così come all’unanimità è stato confermato segretario Giuseppe Meligrana; dopo la prematura scomparsa del prof. Lino Daniele, invece, è stato eletto vice-presidente il preside Antonio Pugliese, mentre ritorna ad essere ricoperta la poltrona di tesoriere, dopo il lungo ad interim del Presidente, dal prof. Giuseppe Carone, eletto anch’egli all’unanimità dei presenti. Nel corso dell’assemblea, è stato inoltre deciso che un evento in memoria della figura del rimpianto prof. Daniele sarà organizzato nel corso del 2014.

Partners - Sponsor

Guida Turistica on line
You are here: Home
Skip to content

Sponsor

 

Accademia degli Affaticati

Appunti sulla Accademia
Statuto

Sondaggi

La selezione della terna dei testi finalisti è stata di tuo gradimento?
 

Chi è online

Login Form






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

Syndication

header_image3.jpg

VARATA L’OTTAVA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO TROPEA

Con la pubblicazione del Regolamento 2014 sul sito www.premioletterariotropea.org è partita l’ottava edizione del “Premio Tropea Letterario Nazionale”, che per il terzo anno si svolge nel contesto del “TropeaFestival Leggere&Scrivere”.

Concluso il ciclo dei primi sette anni, l’Associazione culturale “Accademia degli Affaticati”, titolare dell’evento, ha proceduto ad un rinnovamento del Comitato tecnico-scientifico. La presidenza è stata affidata a Gian Arturo Ferrari, presidente del Centro per il Libro e la Promozione della lettura del Consiglio dei Ministri. Ferrari succede a Isabella Bossi Fedrigotti, il cui prestigio e il cui rigore hanno assicurato al Premio Tropea, nel breve volgere di sette anni, un successo riconosciuto anche all’estero.

Della giuria di esperti fanno parte quest’anno quattro dei soci fondatori dell’Accademia degli Affaticati (col presidente Pasqualino Pandullo, Antonio Pugliese, Pasquale D’Agostino e Giuseppe Meligrana). Gli altri componenti del comitato tecnico-scientifico sono: Gilberto Floriani, direttore del Sistema Bibliotecario Vibonese; Pierfranco Bruni, scrittore e vice presidente del Sindacato Libero Scrittori Italiani; Vito Teti, antropologo; Mimmo Gangemi, scrittore; Lionella Morano, presidente della Fondazione “Antonio Liotti”; Piero Violante, scrittore, giornalista. Il nome del dodicesimo componente sarà comunicato a breve.

Per l’edizione 2014, il Premio Tropea ritroverà la sua collocazione nel periodo estivo e si svolgerà nelle serate del 26 e 27 luglio presso il Teatro del Porto di Tropea.

L’appuntamento per la selezione della terna dei finalisti è fissato per domenica 4 maggio, alle ore 10, presso la Sala del Museo Diocesano di Tropea.

A decretare il vincitore assoluto, saranno tutti e 409 i sindaci calabresi, affiancati da una giuria popolare formata, anche, da studenti. Il “Tropea” è il primo Premio letterario ad essere veicolato in formato e-book.

 
Regolamento 2014

PREMIO CITTA’ DI TROPEA

“Una regione per leggere”

 

REGOLAMENTO

VIII edizione - 2014

 

Bandito dall’Associazione culturale

Accademia degli Affaticati - Tropea

 

Premiazione il 26-27 luglio 2014 a Tropea

 

1. L’Associazione culturale “Accademia degli Affaticati di Tropea” bandisce il “Premio Letterario Città di Tropea - Una regione per leggere” VIII edizione, da assegnare ad un’opera di narrativa (fiction) in lingua italiana, pubblicata tra l’1 gennaio 2013 e il 28 febbraio 2014 sia in versione cartacea sia digitale.

 

2. Possono concorrere al Premio, previa regolare iscrizione da parte dell’editore (non dell’autore), le opere di narrativa pubblicate in versione cartacea e digitale nel periodo compreso fra l’1 gennaio 2013 ed il 28 febbraio 2014 e regolarmente in commercio, i cui autori risultino viventi alla data d’iscrizione. Possono essere iscritte al Premio anche opere che abbiano ricevuto altri premi o che siano di autori già premiati in altri premi. Non possono partecipare al Premio Tropea gli autori che sono risultati vincitori nelle scorse edizioni dello stesso. Se l’opera è stata pubblicata con uno pseudonimo, è necessaria una dichiarazione scritta in cui sia indicato il nome ed i dati anagrafici dell’autore.

 

3. L’associazione, sentiti i membri, entro il 31 gennaio 2014, nomina di sua scelta un Comitato tecnico-scientifico, formato in tutto da dodici elementi individuati tra le figure del mondo culturale e presieduto da un esperto di editoria di fama nazionale. Nel comitato l’associazione sarà rappresentata da quattro esponenti (presidente, vice presidente, segretario e un socio designato dall’assemblea). Il Comitato tecnico-scientifico ed il suo Presidente hanno un mandato annuale rinnovabile.

 

Modalità di partecipazione

4. Ogni componente del Comitato tecnico-scientifico è tenuto a segnalare alla Segreteria del Premio, entro il 20 marzo 2014 due titoli di opere con le caratteristiche di cui al punto 2 che ritenga meritevoli di concorrere al Premio. Saranno ammesse alle selezione le sole opere segnalate dal Comitato tecnico-scientifico.

 

5. La Segreteria del Premio entro il 25 marzo 2014 comunicherà ai rispettivi editori le opere segnalate dal Comitato. Gli autori o gli editori che non volessero partecipare al Premio devono esplicitamente dichiararlo per iscritto alla Segreteria del Premio entro e non oltre il 31 marzo 2014.

 

6. L’editore interessato a partecipare entro e non oltre il 5 aprile 2014 dovrà inviare in digitale (documento in ms word compilato in ogni sua parte) e in allegato la scheda di partecipazione (scaricabile qui) al seguente indirizzo mail:  Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo  o in cartaceo (documento in ms word compilato in ogni parte) tramite raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo: Meligrana Editore, Via della Vittoria 14, 89861 TROPEA (VV). La compilazione e l’invio della scheda di partecipazione prevedono per l’editore l’accettazione del seguente Regolamento in ogni suo punto, in particolar modo, l’invio e le condizioni economiche d’acquisto delle copie esclusivamente in formato digitale (ebook) per la Giuria Popolare e la partecipazione obbligatoria dell’autore finalista alle serate di premiazione del Premio (26 e 27 luglio 2014).

 

7. La segreteria, vagliata la regolarità dell’iscrizione, chiederà all’editore di spedire entro e non oltre il 10 aprile 2014 tredici copie per ogni opera regolarmente iscritta al Premio, sia in formato cartaceo sia in formato digitale (formato pdf), direttamente ai singoli componenti del Comitato tecnico scientifico (una copia a componente più una copia all’associazione “Accademia degli Affaticati di Tropea”) agli indirizzi e con le modalità che verranno comunicate via mail insieme alla richiesta ufficiale. Le copie vanno dunque inviate a titolo gratuito e non verranno restituite in nessun caso. La Segreteria del Premio, una volta chiuse le iscrizioni, comunicherà agli editori interessati l'Elenco completo delle opere iscritte al Premio.

 

8. Il Comitato tecnico-scientifico, dopo aver letto i libri, si riunirà per procedere alla selezione di una terna di finalisti. Prima di procedere alla votazione, verifica l’ammissibilità delle stesse al Premio sulla base del presente Regolamento; tale giudizio è insindacabile. La seduta di selezione è pubblica, avrà luogo in Tropea entro il 31 maggio 2014 e si svolgerà secondo le modalità qui di seguito indicate:

 

a) Tutti i componenti del Comitato tecnico-scientifico, compreso il Presidente, presentano con singoli interventi una delle opere dell'Elenco. Quindi si passa all’individuazione, previa votazione palese, delle tre opere finaliste. Ciascuno dei membri del Comitato presenti alla riunione esprime pubblicamente due preferenze riguardanti altrettanti titoli presenti nell'Elenco. Vengono quindi prescelte le tre opere che ottengono il maggior numero di voti. Nel caso di un ex aequo, che porti più di tre opere a ottenere i voti necessari ad entrare nella terna dei finalisti, si pongono a ballottaggio le opere con il punteggio più basso. Ciascuno dei Giurati esprime allora una preferenza. Viene quindi prescelta l'opera che ottiene il maggior numero di voti. Nel caso in cui solo due opere riescano ad ottenere un numero sufficiente di suffragi, i componenti del Comitato tornano a votare gli altri libri presenti nell’Elenco, esprimendo un singolo voto a testa, anche per successive votazioni. Viene quindi prescelta l'opera che ottiene il maggior numero di voti. Il giudizio della Giuria è insindacabile.

 

9. L’associazione, sentiti i membri, entro il 31 maggio 2014, nomina inoltre una Giuria Popolare, composta da ciascuno dei Sindaci dei 409 Comuni della Calabria, o da un delegato dal Sindaco designato, 25 (venticinque) persone di estrazione diversa a cui si aggiungeranno, di diritto, gli altri 16 (sedici) soci fondatori dell’Accademia degli Affaticati per un totale di 450 componenti.

 

Invio

10. Entro 7 (sette) giorni dalla scelta della terna, la Segreteria del Premio comunicherà ufficialmente agli editori l’avvenuta selezione dei loro libri tra i finalisti. Ogni editore, dopo aver comunicato ufficialmente alla Segreteria la modalità scelta per l’invio tra quelle sotto riportate, entro 7 (sette) giorni dalla comunicazione ufficiale dovrà provvedere, da sé o tramite l’impiego dello store www.ultimabooks.it, ad inviare 451 (quattrocentocinquantuno) ebook, uno per ciascun membro della Giuria Popolare + uno per la Segreteria del Premio, nelle seguenti modalità:

 

a)     Invio diretto del file (formato pdf) privo di qualsiasi DRM ad ogni membro della Giuria Popolare. La segreteria in tal caso fornirà l’elenco completo delle mail, il nominativo del giurato, la sua carica e il comune di riferimento*. L’editore dovrà: 1) inserire nel colophon necessariamente un testo riguardante il Premio, indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale; 2) inviare la mail, contenente in allegato l’ebook, a ciascun giurato; 3) verificare la correttezza dell’operazione, quando possibile, con le opzioni di “conferma recapito” e “conferma lettura”; 4) inserire come testo e-mail solo ed esclusivamente il testo indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale. Nel caso in cui l’editore o la Segreteria verifichino un mancato recapito ad uno o più componenti della Giuria Popolare, per qualsivoglia motivo, l’editore, dopo aver ricevuto dalla Segreteria la conferma degli indirizzi mail, dovrà inviare le nuove e-mail contenenti l’ebook fintanto che il file non arrivi al destinatario entro comunque un limite massimo di 15 (quindici) giorni dalla prima spedizione.

b)   Invio diretto del file (formato epub/pdf) con SOCIAL DRM ad ogni membro della Giuria Popolare. La segreteria in tal caso fornirà (anche affinché siano inseriti nel colophon dell’ebook, come da procedura SOCIAL DRM) l’elenco completo delle mail, il nominativo del giurato, la sua carica e il comune di riferimento*. L’editore dovrà: 1) inserire nel colophon necessariamente un testo riguardante il Premio, indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale; 2) inviare la mail, contenente in allegato l’ebook, a ciascun giurato; 3) verificare la correttezza dell’operazione, quando possibile, con le opzioni di “conferma recapito” e “conferma lettura”; 4) inserire come testo e-mail solo ed esclusivamente il testo indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale. Nel caso in cui l’editore o la Segreteria verifichino un mancato recapito ad uno o più componenti della Giuria Popolare, per qualsivoglia motivo, l’editore, dopo aver ricevuto dalla Segreteria la conferma degli indirizzi mail, dovrà inviare le nuove e-mail contenenti l’ebook fintanto che il file non arrivi al destinatario entro comunque un limite massimo di 15 (quindici) giorni dalla prima spedizione.

c)   Invio diretto del file (formato epub/pdf) con SOCIAL DRM ad ogni membro della Giuria Popolare tramite l’impiego dello store www.ultimabooks.it, qualora l’ebook in questione sia già in vendita presso lo stesso. In tal caso l'editore è tenuto ad informare la propria piattaforma di distribuzione delle condizioni di vendita particolari di cui sotto e ad autorizzare la vendita. La segreteria in tal caso fornirà l’elenco completo delle mail, il nominativo del giurato, la sua carica e il comune di riferimento direttamente allo store www.ultimabooks.it(anche affinché siano inseriti nel colophon dell’ebook come da procedura SOCIAL DRM). In tal caso sarà la stessa www.ultimabooks.it a inviare gli ebook ai Giurati come concordato con la Segreteria del Premio.

d)  Invio diretto del file (formato epub/pdf) con ADOBE DRM ad ogni membro della Giuria Popolare. La segreteria in tal caso fornirà all’editore l’elenco completo delle mail, il nominativo del giurato, la sua carica e il comune di riferimento*. L’editore dovrà: 1) inserire nel colophon necessariamente un testo riguardante il Premio, indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale; 2) inviare la mail, contenente in allegato l’ebook, a ciascun giurato; 3) verificare la correttezza dell’operazione, quando possibile, con le opzioni di “conferma recapito” e “conferma lettura”; 4) inserire come testo e-mail solo ed esclusivamente il testo indicato dalla Segreteria e specificato nella comunicazione ufficiale. Nel caso in cui l’editore o la Segreteria verifichino un mancato recapito ad uno o più componenti della Giuria Popolare, per qualsivoglia motivo, l’editore, dopo aver ricevuto dalla Segreteria la conferma degli indirizzi mail, dovrà inviare le nuove e-mail contenenti l’ebook fintanto che il file non arrivi al destinatario entro comunque un limite massimo di 15 (quindici) giorni dalla prima spedizione.

e)   Invio del file (formato epub/pdf) con ADOBE DRM ad ogni membro della Giuria Popolare tramite l’impiego dello store www.ultimabooks.it, qualora l’ebook in questione sia già in vendita presso lo stesso. In tal caso l'editore è tenuto ad informare la propria piattaforma di distribuzione delle condizioni di vendita particolari di cui sotto e ad autorizzare la vendita. La segreteria in tal caso fornirà l’elenco completo delle mail, il nominativo del giurato, la sua carica e il comune di riferimento direttamente allo store www.ultimabooks.it. In tal caso sarà la stessa www.ultimabooks.it a inviare gli ebook ai Giurati come concordato con la Segreteria del Premio.

 

Condizioni economiche d’acquisto

11. L’editore, che ha regolarmente iscritto l’opera, che ha così accettato il seguente Regolamento e il cui testo sia stato scelto tra i finalisti, concede di vendere (sia nel caso di vendita diretta sia nel caso venga utilizzata lo store www.ultimabooks.it) alla Segreteria del Premio ciascuno dei 451 ebook ad un prezzo massimo di 2,99 € (due euro e novantanove centesimi) IVA inclusa. Tale cifra non può essere oggetto di trattativa. Nel caso in cui il prezzo dell’ebook sia inferiore, verrà preso come prezzo di riferimento il prezzo dell’ebook alla data riportata nella Scheda d’iscrizione. Gli ebook dovranno essere fatturati dall’editore a 90 giorni fine mese all’anagrafica fornita nella comunicazione ufficiale. Nel caso in cui l’editore abbia scelto le modalità d’invio c o e dovrà fatturare gli ebook alla propria piattaforma di distribuzione secondo le quote con essa vigenti e considerando un prezzo di copertina di riferimento al cliente finale di 2,99 € come da seguente Regolamento.

 

Votazione

12. Le tre opere prescelte vengono quindi sottoposte al giudizio della Giuria popolare. Ognuno dei 450 giudici, dopo aver letto i testi, esprime un’unica preferenza, con l’indicazione del titolo e dell’autore prescelto, su apposita scheda, in forma scritta, secondo le modalità indicate dalla Segreteria, facendo pervenire la preferenza alla Segreteria del Premio entro il 15 luglio 2014. Entro il 20 luglio 2014 la Segreteria si riserva di scrutinare i voti attribuiti ad ogni singolo titolo. Il voto rimarrà segreto sino alla proclamazione ufficiale del 26 luglio 2014.

 

Premi

13. La consegna dei premi avverrà a Tropea in una pubblica manifestazione che si terrà nei giorni 26 e 27 luglio 2014. I premi devono essere ritirati personalmente dai vincitori i quali sono tenuti a presenziare a tutt’e tre le serate: in caso contrario non saranno assegnati. Se un autore prescelto nella seduta di selezione si ritira ufficialmente prima della manifestazione conclusiva o non parteciperà alla stessa non avrà diritto ad alcun premio né al denaro. La presenza nella terna dei finalisti del Premio Città di Tropea comporta la partecipazione agli eventi organizzati dal Premio in occasione delle celebrazioni conclusive, nonché la disponibilità ad intervenire ad altre iniziative collaterali organizzate dall’Associazione “Accademia degli Affaticati”. Agli autori di ciascuna delle tre opere prescelte verrà consegnato, nel corso della manifestazione conclusiva, un premio in denaro del valore di 5.000,00 (cinquemila) euro. L’opera che ottiene il maggior numero di voti dalla Giuria popolare (450 giurati) viene proclamata vincitrice del “Premio Città di Tropea - Una regione per leggere 2014”, e la relativa dicitura deve essere riportata su un’apposita fascetta da realizzarsi, a cura dell’Editore, secondo le modalità indicate direttamente dalla Segreteria del Premio. All’opera vincitrice viene attribuito un ulteriore premio in denaro del valore di 5.000,00 (cinquemila) euro. In caso di parità fra due o più opere il premio aggiuntivo viene suddiviso in parti uguali.

 

I dati forniti, cioè quelli riguardanti i componenti della Giuria Popolare, devono essere trattati come da art. 13 della legge 196/2003, fatti salvi e impregiudicati i diritti riconosciuti nell’art. 7 della legge 196/2003, e, nello specifico, non potranno essere trattati liberamente né acquisiti per uso commerciale proprio in quanto non vi è stato alcun consenso specifico da parte dei Giurati.

 

 

Ultimo aggiornamento ( domenica 23 febbraio 2014 )
 
L'Accademia degli Affaticati ha rinnovato le proprie cariche sociali

L'associazione culturale "Accademia degli Affaticati", riunitasi in assemblea il 24 novembre 2013, ha rinnovato le proprie cariche sociali. All’unanimità è stato rieletto presidente Pasqualino Pandullo, così come all’unanimità è stato confermato segretario Giuseppe Meligrana; dopo la prematura scomparsa del prof. Lino Daniele, invece, è stato eletto vice-presidente il preside Antonio Pugliese, mentre ritorna ad essere ricoperta la poltrona di tesoriere, dopo il lungo ad interim del Presidente, dal prof. Giuseppe Carone, eletto anch’egli all’unanimità dei presenti. Nel corso dell’assemblea, è stato inoltre deciso che un evento in memoria della figura del rimpianto prof. Daniele sarà organizzato nel corso del 2014.

 
VITO TETI VINCE LA SETTIMA EDIZIONE DEL “PREMIO TROPEA”

Con “IL PATRIOTA E LA MAESTRA” (Quodlibet, 2012), l’antropologo scrittore tra retoriche risorgimentali e revisioniste: il racconto delle microstorie individuali e familiari sconosciute, delle passioni, dei pensieri e delle azioni dimenticate. Un altro modo di “fare l’Italia” era possibile e il Risorgimento non sempre è stato “tradito”. Al secondo posto EDOARDO ALBINATI con “Vita e morte di un ingegnere”

e a seguire BENEDETTA PALMIERI con “I Funeracconti”

 

 

11 novembre Tropea – E’ Vito Teti con “Il Patriota e la maestra” (Quodlibet, 2012) a vincere la settima edizione del Premio Letterario Nazionale Tropea con 136 voti sui 27 ottenuti da Edoardo Albinati con “Vita e morte di un ingegnere” (Mondadori, 2012) e i 25 di Benedetta Palmieri con “I Funeracconti” (Feltrinelli, 2011). La vittoria di Vito Teti è un indicatore della tendenza a prediligere le storie legate al reale rispetto alle narrazioni o ai romanzi di fantasia. “La storia con la s minuscola”, vicissitudini individuali che legandosi tra loro danno vita al racconto di vicende storiche e di dinamiche che producono l’evoluzione sociale. Da archivi e testi mai o poco frequentati, emergono personaggi ed eventi minori, storie individuali e familiari sconosciute, passioni, pensieri e azioni dimenticate. È alla ricerca di queste vite parallele che è andato Vito Teti, rintracciando la vicenda di Antonio Garcèa, calabrese, patriota rinchiuso in tutte le carceri borboniche, e Giovanna Bertòla, piemontese, giovane maestra e fondatrice de «La Voce delle Donne», giornale di donne e per le donne. Una storia minuta, quotidiana, faticosa, segnata da speranze e delusioni – a cui fanno da sfondo altre storie e altre figure del Risorgimento meridionale – che aiuta a uscire da retoriche nazionali e da nostalgie neoborboniche. La storia dell’incontro tra un «vero figlio delle rupi calabre» e la «Mammagrande» piemontese, che girano l’Italia per affermare il loro credo, è metafora di un’altra storia tra Sud e Nord, uomo e donna, passione e ragione, ceti privilegiati e ceti popolari. Un altro modo di “fare l’Italia” era possibile e il Risorgimento non sempre è stato “tradito”. Il Premio Letterario Nazionale Tropea - ideato e promosso dall'Accademia degli Affaticati e primo concorso nazionale ad aver veicolato i libri in formato ebook - si è svolto all’interno della seconda edizione del “TropeaFestival Leggere&Scrivere”, frutto di un partenariato tra Il Sistema Bibliotecario Vibonese (soggetto capofila), i comune di Tropea, di Vibo Valentia, Soriano Calabro e Serra San Bruno, l’amministrazione provinciale di Vibo Valentia e la stessa Accademia degli Affaticati. Vito Teti si è aggiudicato il Premio superando gli altri due finalisti con uno distacco netto: 136 voti totali pari al 72,3% dei voti espressi, Edoardo Albinati con 27 preferenze (14,4%) si aggiudica il secondo posto e a seguire Benedetta Palmieri con 25 voti (13,3%). A decretare il verdetto sono stati i 409 sindaci di tutta la Calabria col voto combinato di una giuria popolare composta da 41 persone. La vittoria di Vito Teti - che nell’albo d’oro del prestigioso premio segue quella di Mimmo Gangemi (La signora di Ellis Island), Donatella di Pietrantonio (Mia madre è un fiume), Mattia Signorini (La Sinfonia del tempo breve), Carmine Abate (Gli anni veloci), Gianrico Carofiglio (Ragionevoli dubbi), Roberto Saviano (Gomorra) – sottolinea, come già avvenuto con Gangemi e Abate, il gradimento della narrazione legata all’appartenenza e all’identità che Teti esprime anche attraverso il suo radicamento con il territorio e la scelta di approfondire i percorsi della costruzione identitaria, il motivo della melanconia e della nostalgia, l’antropologia dei luoghi e dell’abbandono. Il rapporto antropologia-letteratura è al centro della sua scrittura. Oltre ai finalisti, nella serata conclusiva condotta da Pasqualino Pandullo (Presidente dell’“Accademia degli Affaticati”, promotrice del Premio) e Livia Blasi (giornalista della sede Rai di Cosenza) presso il Museo Diocesano di Tropea, i professori Alfredo Focà e Pino Lonetti per le Università di Catanzaro e di Reggio Calabria e l’Assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri. A spiegare il grado di partecipazione al voto elettronico da parte dei sindaci calabresi e dei componenti della giuria popolare è stata Maria Stelitano per Asmenet Calabria. Il “TropeaFestival Leggere&Scrivere” dal prossimo anno sarà gemellato con il “Festival delle storie” della Valle di Comino (Frosinone). La giuria del Premio è costituita da autorevoli nomi del panorama editoriale italiano che hanno selezionato i tre testi finalisti tra cui Isabella Bossi Fedrigotti, firma autorevole del Corriere della Sera e Presidente della Giuria, scrittrice (Premio Campiello 1991), e già Presidente, dal 2005, del “Bagutta” il più antico premio letterario italiano. La terna di opere selezionate è poi diffusa sull’intero territorio calabrese grazie al coinvolgimento dei 409 sindaci dei comuni calabresi invitati alla lettura delle opere in formato ebook e alla giuria popolare composta da giovani studenti tropeani e membri dell’“Accademia degli Affaticati”. I loro voti congiunti hanno decretato il libro vincitore dell’edizione 2013.

 

http://www.tropeafestival.it/

 
Ancora grandi esclusive per il TropeaFestival Leggere&Scrivere, attesa per la finalissima del Premio

Si avvia alla sua volata finale la seconda edizione del TropeaFestival Leggere&Scrivere, uno dei sei grandi eventi del più vasto cartellone Calabria Terra di Festival, ideato e promosso dall’assessorato alla Cultura. Negli spazi fra Vibo e Tropea, letteralmente presi d’assalto da un pubblico piacevolmente consapevole e partecipativo, hanno dato il loro contributo nelle ultime ore, tracciando nuove ipotesi per la lettura e scrittura, elementi cardine di sapienza e civiltà, aggiornati ai tempi moderni, intellettuali del calibro di Marcello Veneziani, Maurice Aymard, Giordano Bruno Guerri, fra molti altri nomi che hanno scelto l’importante vetrina calabrese per presentare o anticipare i loro prossimi impegni. Grande sensazione ha destato ieri sera la conversazione fra Sergio La Grotteria e Tommaso Strambi intorno alla delicata vicenda del Monte Paschi Siena, rappresentando l’ennesima anteprima assoluta del TropeaFestival Leggere& Scrivere.  "Compagni del Monte" (Cantagalli editore), rappresenta una storia tipicamente italiana, in cui quanto è ancora nascosto stenta ad affiorare. I legami fra la città e l’ultracentenario istituto bancario sono così fitti che lo scossone subito in seguito all’acquisizione dell’Antonveneta, i cui dettagli sono stati così contraddittori da destare l’interesse della magistratura, con delle conseguenze ancora difficili da superare per tutti i soggetti coinvolti e l’ancora più ampio bacino di ricadute. Con acume e lucidità, Strambi ha tratteggiato ed approfondito le figure di sedici personaggi cardine, con ruoli, responsabilità, leggerezze ed omissioni riconducibili al cosiddetto “Babbo Monte”, attraverso le loro dichiarazioni ed una frequentazione diretta con ognuno di loro, essendo il giornalista non senese di nascita, ma capo della locale redazione. Una lettura travolgente che squarcia i veli che avvolgono una città per sua natura complessa e diffidente. «Qualcuno si domanderà- ha ribadito Strambi- perché questi personaggi (tra cui l’altro dirigente di origine catanzarese Mussari) e non altri. Perché per me sono i veri protagonisti dell'ultimo ventennio di storia senese. Gli altri sono comparse e, come tali, restano sullo sfondo della scena». Grande soddisfazione da parte di Mario Caligiuri per avere concretizzato anche questo evento, che ha doppiato a distanza di poche ore il rendez- vous intorno al delicato rapporto fra cultura, finanziamenti ed istituzioni, che proprio in questo festival, il cui soggetto capofila è l'illuminato Sistema Bibliotecario Vibonese diretto da Gilberto Floriani, che ha compartecipato in misura del 45% all'importo complessivo, ha registrato una quanto mai beneaugurante inversione di tendenza, grazie all’interessamento di importanti sponsor privati: "Noi abbiamo fatto la nostra parte – ha ribadito- ottimizzando le risorse europee, ma le prospettive non possono essere incoraggianti né tanto meno durevoli. Meno soldi pubblici non vuol dire povertà, ma responsabilità. Ovvero ci vuole una consapevolezza da parte delle comunità di appartenenza per finanziare la cultura (aziende, territorio, fondazioni). Il pubblico non deve essere un semplice recipiente, ma tramutarsi in guida e catalizzatore. Altri grandi eventi aspettano la Calabria, e se saremo bravi, avremo la possibilità di trasformare questi tempi difficili in un tipo di opportunità grandiosa."  Stasera attesa per la diretta con la fortunata trasmissione radiofonica "Un giorno da pecora" condotta da Claudio Sabelli Fioretti e la sua banda di simpatici guastatori, grandi appuntamenti per tutto il w-e anche per la sezione Carta Canta, coordinata e diretta da Maria Teresa Marzano. Domattina invece appuntamento specialissimo con i tre finalisti della settima edizione del Premio Letterario Nazionale Tropea, ovvero Vito Teti, Edoardo Albinati e Benedetta Palmieri, che incontreranno i detenuti della casa circondariale di Vibo Valentia, alla vigilia della serata finale che consacrerà uno di loro nell’albo dei vincitori, per la soddisfazione in primis di Pasqualino Pandullo e dell'Associazione Culturale Accademia degli Affaticati, instancabile promotrice del riconoscimento che è entrato di diritto nel ristretto novero di quelli più desiderati ed ambiti in ambito nazionale.

Per tutte le altre info www.tropeafestival.it

 
PUBBLICO DA RECORD PER L’AVVIO DEL TROPEAFESTIVAL LEGGERE&SCRIVERE#2

Non potrebbe esserci un cammino migliore per la seconda edizione del “TropeaFestival Leggere&Scrivere” (4\10 novembre 2013), fra i sei grandi eventi del più vasto cartellone Calabria Terra di Festival, ideato e promosso dall’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, che arrivato al terzo giorno di programmazione, ha già doppiato le cifre finali dell’edizione passata, con una partecipazione straripante per quanto attenta e sincera da parte di scolaresche provenienti da ogni angolo della Calabria, su precisa richiesta del Sistema Bibliotecario Vibonese, soggetto capofila del progetto. Negli incontri di ieri, grande ammirazione e consenso ha suscitato l’intervento di Nicola Gratteri, che ha conquistato con la semplicità e l’efficacia delle sue parole una platea entusiasta, bissando l’incontro dello scorso anno. Un successo di presenze da consegnare già agli annali, per ascoltare dal vivo le parole di uno dei simboli del riscatto sociale di una terra che guardando ai giovani presenti in sala, può ancora avere una concreta speranza per il suo futuro. Nella sezione Carta Canta letteralmente strabiliante l’esibizione del trio Demuru-Mangalavite-Riondino, un trio cui è impossibile opporre resistenza per capacità artistiche, carisma, simpatia, arguzia. David Riondino, intellettuale dal talento duttile si è molto bene amalgamato con la straordinaria vocalità di Monica Demuru, conosciuta anche come attrice, ma in realtà cantante di raro per quanto assoluto talento, capace di passare da una canzone ispanica al pregiato canzoniere di Fabrizio De Andrè tenendo in scacco un pubblico letteralmente rapito. Un vero fenomeno, specie se abbinato ai pregiati interventi pianistici dell’oriundo Natalio Mangalavite. Stamane invece, per la sezione Una regione per leggere, brillante conversazione fra la giornalista e scrittrice Paola Bottero ed il caporedattore centrale del Quotidiano della Calabria Cristina Vercillo, su “Carta Vetrata”, un romanzo che pone l’attenzione sul fascino ed i limiti di una professione ancora molto amata dei giovani, quale appunto è il giornalismo. Composto ancora da passione e sacrificio, una vera e propria missione, come sottolineato all’unisono dalle due protagoniste, piuttosto che dai lustrini che possono provenire dall’essere ospitati in uno studio televisivo o nel ricoprire incarichi istituzionali senza possedere particolari o meglio reali capacità. Nel pomeriggio previsto un doppio intervento dell’assessore alla Cultura Mario Caligiuri, che insieme ad altri ospiti di prestigio proverà ad ipotizzare la traccia perfetta di una possibile Calabria, fabbrica di cultura. Ragguardevole anche il programma di domani 7 novembre. Fra gli altri incontri segnaliamo a Vibo, dalle ore 9 la lectio magistralis del giornalista e scrittore Marcello Veneziani, i racconti sul Mediterraneo nella memoria di Maurice Aymard, illustre storico dell’età moderna, la presentazione del progetto Gutenberg, arrivato alla sua dodicesima edizione. Nel pomeriggio invece sarà arduo scegliere tra gli appuntamenti previsti nella tradizionale sede di Tropea, con un doppio appuntamento promosso dall’editore Rubbettino, le iniziative previste in concomitanza con il centenario dalla nascita di Giuseppe Berto ed altro ancora e la programmazione prevista a Palazzo Gagliardi di Vibo con la conversazione fra il procuratore Mario Spagnuolo ed i giornalisti Arcangelo Badolati ed Attilio Sabato, preceduto da un sommo dialogo sugli scenari urbani fra mito e realtà animato da Giandomenico Amendola (Università di Firenze) e Carlo Colloca (Università di Catania), moderato dall’architetto Luigi Achille. Per tutti gli altri dettagli: www tropeafestival.it  

 
LA POLITICA INCONTRA LA SCUOLA

L’Assessore alla Cultura Mario Caligiuri ha scelto un incontro con gli studenti calabresi per l’Inaugurazione del TropeaFestival Leggere&Scrivere

Vibo Valentia 04-11-2013 – Bagno di folla per il battesimo ufficiale della seconda edizione del TropeaFestival Leggere & Scrivere, che ha inaugurato il suo fittissimo programma - oltre 60 incontri con 200 fra scrittori, autori e addetti ai lavori - con un incontro piacevolmente seguito fra l'assessore Mario Caligiuri,i vertici organizzativi della manifestazione che fa parte dell'ambizioso cartellone "Calabria, terra di festival" e una quanto mai attenta platea composta da una fitta rappresentanza di  studenti calabresi, presso l'auditorium dello Spirito Santo. Fra gli oltre 500 studenti calabresi provenienti da tutta la Calabria era presenta una delegazione di studenti del liceo statale “V. Capialbi”, dell’IIS Itg Iti “M. Morelli - D Colao”; dell'IC Murmura, del liceo scientifico “G. Berto” con la sua web tv e IIIS P. Galluppi di Tropea. "La circostanza che una regione italiana abbia assunto la promozione della lettura come priorità politica è un segnale importante per il resto d'Italia- ha ribadito Caligiuri- Stiamo investendo risorse importanti per promuovere l’abitudine alla lettura. I risultati del nostro lavoro sono già evidenti. Da ultima regione per diffusione della lettura nel 2010, oggi siamo davanti a regioni come la Sicilia o la Campania. Nel 2015 puntiamo ad essere la prima regione del Sud Italia per indice di lettura. Puntiamo quindi sui giovani, creando sempre più iniziative che possano appassionare un pubblico così strategico. Dalle parole, nascono le idee, le idee costruiscono la visione di un mondo, la visione del mondo è la condizione per saper costruire il futuro. Conoscere più parole, significa quindi avere più idee.” Questo l’invito dell’assessore ai giovani presenti: leggete per avere più idee per il vostro futuro. E’ in questo senso che va considerato il TropeaFestival Leggere&Scrivere. L’iniziativa ha mantenuto le promesse di crescita registrate al suo debutto, e il suo programma vedrà convergere in Calabria importanti intellettuali europei insieme al meglio della cultura regionale. “Oggi questa manifestazione- prosegue l’assessore -  si inaugura con coloro i quali sono i protagonisti reali e a cui teniamo di più, vale a dire gli studenti, dai quali deve partire l’entusiasmo per la lettura, anche perché la cultura ed il suo sviluppo partono proprio da questo lavoro alla base. Voglio inoltre ricordare il programma di sviluppo "Pitagora Mundus", un'azione formativa dell'Istituto Superiore Calabrese di Politiche Internazionali che intende concorrere alla creazione di una rete del sapere, volta ad approfondire tematiche legate al rinnovamento del comune sentire verso la promozione di un’armonia fra le genti.” Il Programma Pitagora Mundus prevede la creazione di 10 Scuole della Sapienza aperte alle migliori competenze per approfondire e promuovere lo studio delle dinamiche scientifiche e socio politiche attuali, attraverso momenti di recupero e diffusione della cultura magno-greca, italiana ed euro-mediterranea. Il fine ultimo è, dunque, quello di creare in Calabria centri di eccellenza volti allo studio di alcuni aspetti particolari della cultura moderna che si avvarranno del contributo delle migliori docenze internazionali e di una selezione di studenti, scelta con criterio meritocratico, tra i migliori giovani laureati dei Paesi partner." Fra le altre scolaresche, era presente una delegazione del Polo di Cutro guidata dal prof. Salvatore Staine, che ha dato la disponibilità a coinvolgere anche un gruppo di ragazzi egiziani in questo progetto internazionale. Gilberto Floriani e Giuseppe Navarra, rispettivamente direttore e presidente del Sistema Bibliotecario Vibonese, soggetto capofila del TropeaFestival, hanno fatto gli onori di cara presentando alcuni eventi e proponimenti della manifestazione, mentre Pasqualino Pandullo, direttore artistico del Premio Letterario Tropea, ha presentato la triade finalista alla settima edizione. In chiusura ancora Caligiuri, ha nominato calabresi illustri da Pitagora a Tommaso Campanella fino a Leonida Repaci e Mimmo Rotella, come esempi che possano essere di sprone per i giovani in sala che poi hanno voluto rompere il protocollo, raggiungendo l'assessore sul palco insieme alla coordinatrice Rita Macrì, per una conversazione informale ed ulteriormente densa di stimoli.

 
Boom di adesioni al progetto culturale “Travel game la cultura della lettura”

Saranno centinaia gli studenti calabresi protagonisti del Tropea Festival Leggere & Scrivere

 

Durante la seconda edizione del TropeaFestival Leggere&Scrivere (4\10 novembre 2013) ci saranno numerosissimi incontri, dibattiti, focus, approfondimenti, itinerari e molto altro sui temi della lettura e scrittura nell’epoca dei nativi digitali. Firme autorevoli tracceranno nuove ipotesi di sviluppo per la promozione della lettura, elemento cardine per lo sviluppo di una qualsiasi società civile. La lettura è una priorità della Regione Calabria, e non solo da punto di vista politico. Se in Italia, come in Calabria, la crescita socio-economica dovesse ripartire dalla cultura, occorrerebbe per forza iniziare dalla lettura- ribadiscono all’unisono Gilberto Floriani, direttore del Sistema Bibliotecario Vibonese e l’assessore alla Cultura Mario Caligiuri.- Attenzione puntata più che mai verso le scuole e anche per questa ragione la mattina del 4 novembre il Festival aprirà ufficialmente i suoi battenti con un incontro aperto agli studenti”. "L'aumento del numero dei lettori - ha ribadito Caligiuri - rappresenta una delle priorità della Giunta guidata dal Presidente Scopelliti. Per noi costituisce una missione". Tra il 4 e il 10 novembre, quindi, tantissimi studenti  provenienti da scuole di ogni angolo della Calabria soggiorneranno a Vibo Valentia,  partecipando alla manifestazione che dalla sede tradizionale di Tropea, si allargherà verso Serra San Bruno e Soriano, con degli speciali laboratori artistici e letterari. Gli studenti oltre a partecipare attivamente agli incontri potranno visitare il museo dei Marmi di Soriano, il museo della Certosa di Serra San Bruno, il museo archeologico a Vibo Valentia, l'appena inaugurato Museo delle Reali Ferriere Borboniche di Mongiana e appunto Tropea, splendida perla del Tirreno. Venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 novembre il Festival culminerà nelle serate conclusive della settima edizione del Premio Nazionale Letterario Tropea, a cura dell'Accademia degli Affaticati, l'associazione culturale che lo ha ideato e promosso dal 2006. Il 7 novembre alle ore 12 presso il palazzo Gagliardi a Vibo Valentia è prevista la conferenza stampa di presentazione "Progetto Gutenberg", giunto alla dodicesima edizione. Si tratta di una fiera del libro, sostenuta dall'Ufficio Scolastico Regionale e dall'Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Catanzaro. Protagonisti degli eventi saranno gli studenti del Liceo classico "Galluppi" di Catanzaro e l'Associazione "Gutenberg" che riprendono il filo d’oro delle precedenti edizioni, chiamando ancora a raccolta, per 5 intense giornate, studiosi ed autori significativi, durante le quali storici, filosofi, scienziati, antichisti, linguisti, scrittori, romanzieri, critici ed esperti svilupperanno, ognuno dal proprio osservatorio il tema dell’anno 2014 che sarà "Natura, artifici, storie". La Fiera si caratterizza per la rete di 42 scuole di tutte le province calabresi, per la presenza di scuole di ogni ordine e grado grazie alla sezione “Gutenberg ragazzi”, per il lavoro preliminare di esplorazione del tema prescelto attraverso la lettura e lo studio dei libri degli autori che intervengono agli incontri-dibattito conclusivi, per la forte partecipazione della società civile. L’associazione culturale "La Movida" presenterà ufficialmente la seconda edizione del progetto culturale Travel game. Le scuole calabresi in vetrina al Salone internazionale del libro" di Torino, dove è prevista la presenza di Papa Francesco, essendo il Vaticano lo Stato "ospite d'onore".  Un nuovo appuntamento con la lettura per le scuole programmato a maggio – ha spiegato la presidente Rita Macrì - in un contesto dove potranno tra l’altro socializzare e visitare gli incantevoli musei Egizio e palazzo Reale, la Venaria Reale,  partecipando ad un evento davvero unico, che l'anno scorso ha visto la presenza a Torino di oltre 1000 studenti provenienti da tutta la Calabria. All’appuntamento "Tropea Festival Leggere & Scrivere", inserito nel cartellone del progetto: "Travel Game: la cultura della lettura", hanno già dato adesione circa 2000 studenti (un numero destinato a crescere), che si muoveranno a piccoli gruppi  tra il 4 e il 10 novembre, molti delle scuole di Vibo Valentia tra le quali: il liceo statale “V. Capialbi”; l’IIS Itg Iti “M. Morelli D Colao”; IC Murmura; il liceo scientifico “G. Berto” con la sua web tv; l’IIS De Filippis-Prestia che insieme all’istituto alberghiero si occuperà dell’accoglienza e del buffet; saranno presenti nella giornata inaugurale i bambini del coro del Convitto "Filangieri" di Vibo Valentia che si sono esibiti nel cortile d'onore del Quirinale in occasione dell’inaugurazione dell’anno scolastico; l’IIS P. Galluppi di Tropea che ha 5 ragazzi in giuria; l’IC di Tropea; l’IIS “Luigi Einaudi” di Serra San Bruno; l’IC di Soriano Calabro. Dalle altre province elenchiamo di seguito alcune scuole che hanno aderito all'iniziativa: l’LS Galilei di Lamezia Terme; l’IPSCT Luigi Einaudi di Lamezia Terme (Cz); il liceo classico Galluppi di Catanzaro; i licei di Belvedere Marittino (Cs); i licei di Corigliano (CS); l’IC Gentili di Paola (Cs); l’IIS. G. Donegani di Crotone; l’IC di Simeri Crichi (Cz); l’IC Giovanni XXIII di Crotone; il Liceo classico "D.Borrelli" di Crotone; l’IIS Polo di Cutro (Kr); l’IC De Amicis Maresca di Locri (Rc); il Liceo Rechichi di Polistena (Rc); l’IIS Einaudi di Palmi (Rc); il liceo classico Pitagora di Crotone; l’IC di Roccella Ionica (Rc); l’IS Francesco La Cava di Bovalino (Rc). Saranno presenti le hostess e gli steward del turistico di Tortora e del turistico Filangieri di Trebicasse.L’8 novembre saranno presenti gli studenti del liceo scientifico E Fermi di Catanzaro Lido autori del libro “Quattro chiacchiere di Filosofia”.

 

 
LA CULTURA E LE IMPRESE

Collaborazioni con grandi aziende internazionali ed eccellenti imprese calabresi per la seconda edizione del Tropea Festival Leggere & Scrivere. Dal 5 al 10 novembre 2013.

 

Realtà imprenditoriali internazionali come Amazon, Aurora Penne, Mulino Bianco, The Bridge e importanti aziende legate al territorio calabrese come Amarelli, Caffo e Librandi: queste alcune delle partnership che segnano la seconda edizione del Tropea Festival Leggere & Scrivere. Un’edizione che estende i propri confini tematici e geografici. Punti di vista ampliati grazie all’intuizione di voler abbracciare idealmente tutto il territorio e offrire eventi che comprendano anche altre forme d’arte. A Tropea, fulcro naturale dell’iniziativa, si affiancano Vibo Valentia, Serra San Bruno e Soriano Calabro in un susseguirsi di incontri, dibattiti, spettacoli e mostre, tutti gratuiti e aperti al pubblico. L’idea è quella di condividere il principio ispiratore dell’iniziativa- la promozione della cultura del leggere -  raggiungendo “tutti”, favorendo l’incontro con chi non legge, con chi legge di rado, con i piccoli che lettori diverranno e naturalmente con gli appassionati. Di fatto anche le aziende che partecipano al Festival, offrendo prodotti o servizi, sostengono questo dialogo, spesso tutto da costruire. Conferme e nuove collaborazioni che dimostrano la valenza dell’offerta culturale, la risonanza nazionale del Festival e dei suoi protagonisti. Amazon, Aurora Penne e The Bridge saranno co-protagonisti nella serata conclusiva del Premio letterario Tropea. Il vincitore riceverà un articolo di pelletteria The Bridge e una preziosa penna stilografica Aurora con pennino in oro 14kt realizzata in collaborazione con Amarelli e contraddistinta dall’inchiostro al profumo di liquirizia. Ai tre finalisti verrà consegnato un kindle, l’e-reader della Amazon, a voler sottolineare il ruolo delle nuove tecnologie a sostegno della lettura: strumenti che rendono disponibili migliaia di libri in un unico dispositivo, ovunque ci si trovi. Amarelli, Caffo e Librandi, eccellenze del nostro territorio, accoglieranno con i loro prodotti i relatori degli oltre 60 appuntamenti. All’interno del Palazzo Gagliardi, sede vibonese degli eventi legati al Festival, sarà presente uno Spazio Bimbi, in cui i piccoli ospiti potranno cimentarsi in attività artistiche e fare merenda con un prodotto Mulino Bianco. Il Palazzo vivrà grazie anche alla sapiente opera dell’architetto Ali Barati che riscalderà gli ambienti con i suoi arredamenti. Sarà così possibile gustare un caffè o leggere un libro tra un incontro e una visita alle Mostre poste al piano superiore. Sarà presente anche un bookshop allestito dalla libreria vibonese Mondadori di Stefania Mobilio, in cui sarà possibile trovare tutti i libri presentati dagli autori durante il festival e un’ ampia scelta di libri per bambini. “Il nostro obiettivo è quello di promuovere la cultura del leggere presso un pubblico più ampio possibile – dichiara Gilberto Floriani, direttore del Sistema Bibliotecario e Direttore artistico del Festival – le collaborazioni con le aziende ci permettono di offrire maggiori servizi ai nostri visitatori, piccoli e grandi, e di rafforzare l’immagine del nostro territorio attraverso i buoni esempi imprenditoriali che sa produrre.” Una nota particolare merita la collaborazione con  20lines.com, la community di scrittori e lettori di riferimento in Italia con più di 35.000 utenti registrati e oltre 4.000 racconti pubblicati nei primi 16 mesi. A cura di 20lines.com è infatti l’inedito laboratorio di scrittura collettiva dedicato ai detenuti del penitenziario di Vibo Valentia, i quali, partendo da un pregevole contributo di Mimmo Gangemi, svilupperanno un racconto collettivo che verrà, poi, presentato durante il Festival. Va avanti, inoltre, l’impegno a favore delle scuole: quest’anno verranno coinvolti il liceo scientifico di Vibo Valentia e l’istituto d’istruzione superiore “Galluppi” di Tropea che potranno usare un’area messa a loro disposizione dalla community per altrettanti laboratori di scrittura collettiva. “Con grande soddisfazione – dichiara Pietro Pollichieni founder di 20lines - confermiamo il nostro sodalizio con Tropea Festival anche per l’edizione 2013, partnership che è rafforzata dalla moltiplicazione degli impegni e appuntamenti congiunti.”

 
I saluti del presidente del Sistema Bibliotecario vibonese, dott.Giuseppe Navarra

In qualità di presidente del Sistema Bibliotecario vibonese sono particolarmente onorato di rivolgere il mio saluto alla II edizione del Tropea Festival Leggere & Scrivere. Un evento che ha tutte le caratteristiche per veicolare all’esterno l’immagine di una Calabria diversa da come spesso è presentata. Una Calabria che vuole investire sulle proprie potenzialità e sui propri talenti. Una Calabria che sogna un futuro migliore. Con questa manifestazione dimostriamo come la nostra amata terra non sia soltanto la “patria” della criminalità organizzata ma sia, soprattutto, la culla della civiltà. Di quella civiltà della Magna Grecia che ha lasciato un segno profondo sulla formazione della nostre comunità. Per cinque giorni tutti noi saremo chiamati a dare un contributo ad un programma di alto spessore che vedrà il coinvolgimento di insigne personalità nel campo della letteratura, del giornalismo e della cultura in generale. Il tutto con la consulenza artistica di Mimmo Gangemi, uno scrittore che con il suo impegno letterario dà lustro alla Calabria. Altra novità che abbiamo gradito è stata quella relativa alla sua strutturazione con un cartellone di appuntamenti dispiegato tra Tropea, Vibo Valentia, Serra San Bruno e Soriano, centri ricchi di storia e di consapevolezze. Seguendo una sorta di itinerario culturale dalle mille suggestioni. L’intento degli organizzatori è questo. L’altro fondamentale aspetto da sottolineare è quello di propagandare la lettura, aprendo una corsia preferenziale fra la sua appassionata platea e quella degli addetti i lavori. Un obiettivo che ne racchiude un altro, ossia l’impiego delle nuove tecnologie come diffusori di cultura. Il Premio Tropea, dalla cui storia si è sviluppato il progetto-Festival è stato il primo, in Italia, ad aver adottato il format e-book per veicolare i libri che formano la terna dei finalisti. Un motivo in più per sostenere questa iniziativa perché solo la lettura ti apre nuovi orizzonti. Ti fa vedere le cose non per come appaiono ma per come sono realmente. Buona lettura e ovviamente, magnifico festival a tutti.

Ultimo aggiornamento ( domenica 03 novembre 2013 )
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 20 di 135

Sponsor

Il portale dei Calabresi nel Mondo