CONSEGNATI I LIBRI DEI TRE FINALISTI AI COMPONENTI DELLA GIURIA POPOLARE

La tradizionale cerimonia nella sala della Biblioteca Provinciale di Tropea

  

Tropea - Sono 45 quest’anno i componenti della giuria popolare che affiancherà la grande giuria dei 409 sindaci calabresi, chiamati a decretare il vincitore assoluto del Premio Tropea Letterario Nazionale 2010. A ciascuno di loro è già stata consegnata una copia dei tre libri finalisti. La consegna è avvenuta nella sala della Biblioteca Provinciale di Tropea, dove l’Accademia degli Affaticati (l’associazione promotrice del Premio) ha mosso i primi passi e dove torna volentieri a riunirsi. Tra i 45 figurano, anzitutto, i soci fondatori del sodalizio.  Quindi, i soci che vi hanno successivamente aderito. Altro segmento irrinunciabile, una rappresentanza di studenti delle scuole superiori della “perla” del Tirreno. A completare l’insieme della giuria popolare, una quota di lettori scelti dai soci. Il rito della consegna ai giurati dei libri finalisti della quarta edizione è stato impreziosito dal saluto del neo delegato alla Cultura dell’amministrazione comunale, Sandro D’Agostino: “Un saluto speciale – ha confessato il giovane avvocato  tropeano – perché viene da un appassionato socio dell’Accademia degli Affaticati”. La consegna dei tre libri è diventata una tradizione, utile a “fare il punto” sul cammino che porterà alle tre serate finali di luglio, imperniate sulla presenza dei finalisti. Quest’anno sono Gad Lerner, Alicia Gimenez Bartlett e Mattia Signorini. A loro faranno da corona tanti ospiti: soprattutto scrittori, giornalisti, intellettuali e comunque protagonisti dell’attualità nazionale. “A questo proposito – ha detto Pasqualino Pandullo – posso anticiparvi che sarà con noi la Miss Italia in carica, la calabrese Maria Perrusi”. Cauto invece, o forse solo scaramantico,  il presidente dell’Accademia degli Affaticati, sull’anticipazione di altri nomi. Accanto a Pandullo, con D’Agostino, il vice presidente dell’Associazione, Lino Daniele, e il segretario, Giuseppe Meligrana. Con loro, gli studenti Irene Nardone e Pietro Bagnato. Prossima tappa, il Salone del Libro di Torino. A curare intanto la consegna dei libri ai sindaci calabresi, è il Consorzio Asmez, partner fin dalla prima ora del Premio Tropea.