Premio letterario Tropea: sempre pił vicino!_21, 22 e 23 giugno a Tropea_ore 18.30

Premio letterario “Tropea”: chi vincerà tra Carlo Fruttero, Roberto Saviano e Mariolina Venezia?

Nell’attesa un ricco cast di ospiti:  da Michele Cucuzza a Nicola Gratteri a Vittorio Sgarbi e altri ancora 

Il Premio letterario “Città di Tropea - Una regione per leggere” si avvicina alla sua celebrazione finale: chi vincerà?

La bella cittadina tirrenica e il suo Teatro “La Pace” ospiteranno la kermesse: l’appuntamento è per il 21, 22 e 23 giugno alle ore 18.30.

Pasqualino Pandullo, presidente dell’Accademia degli Affaticati, l’associazione promotrice dell’evento, ha annunciato la presenza di Vittorio Sgarbi, assessore alla Cultura del Comune di Milano, e di Fiorenzo Alfieri, assessore alla Cultura del Comune di Torino.

Nomi noti che fanno pensare che veramente può esserci innovazione in questa terra e che lo scotto della perifericità sta per essere superato: oggi si può pensare addirittura a un asse Milano-Torino-Calabria e si può leggere sui giornali la cinquina del Premio “Campiello”, dalla lunga tradizione, in cui figurano ben 2 finalisti della terna del Premio “Tropea”...

Ricco il programma che ha continuato ad impreziosirsi anche dopo la stampa delle brochure e degli inviti, in allegato al “Venerdì” de “la Repubblica”.

Il tema principe sarà la lettura, d’altronde la vera novità di questa iniziativa è proprio l’aver coinvolto tutti i 409 sindaci calabresi. Saranno loro ad arricchire di un particolare valore istituzionale la giuria popolare, che, insieme a membri dell’Accademia e altri cittadini tropeani di varia estrazione per un totale di 450 persone, deciderà il vincitore tra i tre libri finalisti: “Donne informate sui fatti” di Carlo Fruttero, “Gomorra” di Roberto Saviano e “Mille anni che sto qui” di Mariolina Venezia.

Tutto questo avviene in una regione che è agli ultimi posti negli indici di lettura e in cui i sindaci, i primi presidi istituzionali nelle comunità, soprattutto le più piccole, si sono fatti portatori di un auspicato cambio di rotta.

Un cambio di rotta culturale che significherà un cambio di mentalità “totale” e la possibilità di ripartire... da oggi.

Da Roberto Saviano, che notoriamente viaggia sotto scorta in seguito al successo di “Gomorra”, all’altra finalista, la già citata Venezia. Dalla presidente di giuria, la scrittrice Isabella Bossi Fedrigotti, al giudice Nicola Gratteri, autore del successo editoriale “Fratelli di sangue”, a Irene Gaeta della Fondazione “Discepoli di Padre Pio”, legata alla manifestazione in quanto nel territorio di Tropea si insedierà presto la “Cittadella” intitolata al santo, che comprenderà, oltre al santuario, anche un ospedale pediatrico e un centro di ricerca scientifica.

Si parlerà anche di Omeopatia con Giovanni De Giorgio, medico calabrese ma trapiantato a Roma, che se ne è occupato e ne ha scritto e, restando su un fronte simile, si ricorderà la figura di Federica Monteleone attraverso i suoi scritti curati dalla sua insegnante Vittoria Saccà, Michele Cucuzza ci racconterà inoltre i ragazzi di Locri, di cui parla nel suo libro “Il cielo è sempre più blu”.

Come a dire nuova linfa: proprio per questo il Premio “Tropea” si è affidato anche a 13 studenti in giuria, un segnale importante davvero che responsabilizza le nuove generazioni.

Un programma difficile da descrivere dunque nei suoi dettagli, in quanto la formula scelta per questa manifestazione è il talk show di matrice culturale, con andamento legato all’improvvisazione e al carisma degli ospiti, e il palcoscenico di un teatro certamente ci sembra il suo habitat naturale.

Negli stessi giorni il Museo diocesano di Tropea, diretto da don Ignazio Toraldo di Francia, resterà aperto con l’esposizione dei documenti originali dell’Accademia degli Affaticati, antica istituzione settecentesca di Tropea che, con inesauribile convinzione e con orgoglio, “risorta” nel nostro tempo, è riuscita a portare in Calabria quanto sopra!

Il programma generale delle tre giornate è consultabile sul sito ufficiale del premio: www.premioletterariotropea.org .

 

Tropea, 19 giugno 2007          

                                                                                          Bottega editoriale